Tag: f1

Una Formula Uno scontata: Monza 2016

E adesso, signori e signore, come portata principale, un piatto molto caldo!

La corsa di Formula Uno a Monza. È un luogo di culto per la gente che segue le gare automobilistiche e non dista molto da Milano. Si tratta di alta tecnologia, di un raduno globale e di tanto altro! Ecco perché sono qui.

Il posto si basa così tanto sui motori che anche i carabinieri hanno le loro Lotus davanti a una delle entrate (ce ne saranno state molte altre che non ho visto).

DSC02417

Prima che iniziasse la gara, però, avevo come la sensazione che qualcosa non stesse andando per il verso giusto.

Continua a leggere:Una Formula Uno scontata: Monza 2016

Formula 1 sul ghiaccio

Non so bene a chi esattamente sia venuta l’idea, ma la prima volta che ho sentito parlare di una “Ferrari da Formula 1 su una pista da sci” è stato circa sei mesi fa. Il solo pensiero di guidare un’auto da corsa sul ghiaccio e la neve è così ridicolo che non potevamo non farlo, noi e la Ferrari 🙂 Questo era l’evento nella località sciistica di Livigno, a 1.800 metri d’altitudine, di fronte a un’immensa folla di sciatori, residenti, turisti e appassionati di corse.

ferrari-f1-2016-livigno-italy-1

#Ferrari #F1 car is now ready for the victory. I'm ready. Are you? #forzaferrari

A photo posted by Eugene Kaspersky (@e_kaspersky) on


Continua a leggere:Formula 1 sul ghiaccio

Foto di Flickr

Instagram

COLLERA E F1 GIAPPONE

Porto avanti molti affari in Giappone.

Normalmente le procedure aeroportuali per passare dalla poltrona dell’aereo all’uscita, valigia in mano, sono veloci ed efficienti. Ma a volte, sembra che le cose non vadano tanto lisce: siamo atterrati recentemente a Osaka e la fila per il controllo passaporti è durata due ore! Guardate la folla di viaggiatori contrariati. Questo è semplicemente inaccettabile! Voglio dire, Giappone, DAI. È davvero così complicato mettere più personale? Pronto?

osaka-japan-3-600x400 Continua a leggere:COLLERA E F1 GIAPPONE

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti al Blog

Mini gara Endurance

Qual è il profumo che si respira durante il week-end perfetto – perfetto per ogni uomo e ragazzo? 🙂

La risposta è la seguente:

Il week-end perfetto per ogni uomo ha l’odore di pastiglie dei freni consumate, gas di scarico e adrenalina. Di cosa sto parlando? Delle corse automobilistiche! È come il rock’n’roll, solo un po’ meglio.

Proprio in questi giorni, io ed alcuni colleghi abbiamo avuto finalmente un po’ di respiro dai continui impegni e abbiamo deciso di andare in Italia per partecipare alla 24 ore di Adria, presso l’Autodromo di Adria. Si tratta di una corsa a livello nazionale, ma molto “adrenalinica”. Sfortunatamente, non abbiamo potuto assaggiare il dolce sapore del successo. Dopo 12 ore, la nostra macchina… è morta e non c’è stato modo di rianimarla. Un vero peccato! Ecco qui le sue povere spoglie:

Continua a leggere:Mini gara Endurance

La formula vincente di Sochi

Il primo Gran Premio di Formula 1 in Russia è stato assolutamente fantastico!

Si tratta di un circuito molto veloce, benché alcuni pensino che sia noioso e che necessiti di curve più avvincenti. La tribuna è enorme, il paddock ben progettato e la logistica funziona bene. I vari team ritengono che l’organizzazione sia stata perfetta, tutto è andato liscio come l’olio. L’intero staff che ha lavorato dietro le quinte merita tutto il nostro rispetto: se si è ben motivati, si possono raggiungere grandi traguardi. 🙂

Continua a leggere:La formula vincente di Sochi

Monaco in silenzioso

Passione, velocità, il rombo dei motori…

Di solito è quello che ci si aspetta dalla Formula 1. Vedere dal vivo un Gran Premio? Devo dirvelo sinceramente, non ne vale la pena.

Le vetture passano così velocemente che potresti perdertele anche sbattendo le ciglia al momento sbagliato. Ha più senso guardare la gara in TV, perché lì hai il vantaggio di vedere tutto grazie al numero infinito di telecamere che riprendono a oltranza e da diverse angolazioni.  A questo punto si potrebbe pensare che è possibile vedere la TV da qualsiasi punto del pianeta. L’ideale sarebbe avere i vantaggi di entrambe le situazioni: guardare la corsa in TV a pochi metri dal circuito.

Dai uno sguardo allo schermo, poi torni allo spettacolo dal vivo, e poi di nuovo ancora uno sguardo al televisore. Avanti e indietro.  Così puoi sapere cosa succede in ogni momento. L’apoteosi sarebbe vedere la gara dai box, dove si trova tutta la squadra e da dove poter assistere ai pit stop (anche quelli avvengono in un battito di ciglia!).

Ma solo in due occasioni è possibile assistere alla gara dai box.

Prima di tutto, ti trovi nei box se sei tra coloro che cambiano le gomme in tre secondi. Ovvero, sei una sorta di robot umano che ha passato tutta la sua vita allenandosi duramente proprio per quei tre secondi. Il team che si dedica al pit stop normalmente assiste alla gara in TV su delle sedie pieghevoli in attesa di ordini.

La seconda opzione: guardare la gara in TV ma nei box perché sei uno dei pochi fortunati ospiti a cui è concesso di stare fermi in piedi lontano dai meccanici. Non è che sia il massimo stare in piedi per 90 minuti a fissare lo schermo …

Infine, la cosa migliore sarebbe fare un mix di tutto: combinare l’atmosfera e i rumori della gara dal vivo con i dettagli delle riprese TV e poi poter fare una passeggiata per i box, nella zona del pit stop, poter essere lì sulla linea di partenza e poi trovarsi magicamente sul podio a fare il bagno con lo champagne. Questo sì che sarebbe meraviglioso. Te lo garantisco J Devo dire che posso ritenermi fortunato.

Una cosa di cui non si può fare a meno è di un esperto di F1 che ti spieghi cosa sta succedendo in pista. Perché quella vettura va più veloce e come ci riesce? Come si fa un pit stop a velocità stratosferiche?

Beeene. Eccoci qui, proprio accanto al circuito, con la TV e i commenti di un esperto. Tutto pronto…

Ora possiamo liberare la nostra passione per la velocità!

Formula1 Monaco Grand Prix 2014 Continua a leggere:Monaco in silenzioso

Clima meraviglioso a Roma, cena di Natale a Maranello

Ciao a tutti!

Eccomi qui con il racconto (diviso in due piccole parti) del mio ultimo viaggio in Italia durante un giro in Europa a fine 2013.

Prima parte –  Panorama mozzafiato!

Siamo andati a Roma, a trovare uno dei nostri partner, i cui uffici si trovano in pieno centro. La vista dalla terrazza del palazzo è assolutamente incredibile, come sicuramente potrete immaginare. Non riesco a spiegarmi come sia possibile lavorare avendo sotto gli occhi un panorama del genere! È vero, magari non si possono passare giornate intere a guardare fuori dalla finestra, ma ore e ore sì, ed è quello che mi è successo! Devo dire, però, che se le terrazze non fossero state invase da tutti quei piccioni fastidiosi, il panorama avrebbe meritato un bel 10 e lode!

It's (always) sunny in RomeIl palazzo bianco in lontananza sembra una Xerox, no

Continua a leggere:Clima meraviglioso a Roma, cena di Natale a Maranello

GP d’America 2013

La Formula 1 ha invaso Austin, occupando l’intera area per due giorni interi. Al terzo giorno tutto è tornato alla normalità. Le strade del centro sono state chiuse al traffico, trasformando la zona in un’immensa isola pedonale a disposizione di migliaia di soldati fan della Formula 1 provenienti da tutto il mondo. Non solo sono state chiuse le strade, ma anche i ristoranti erano off-limits perché troppo pieni. Quelli che sono riusciti a sedersi per mangiare, hanno prenotato un tavolo settimane prima. Siamo passati per il bar Coyote Ugly e l’atmosfera era davvero selvaggia, un sacco di gente ballando, praticamente tutti ubriachi.

Purtroppo per la Ferrari in pista non si è respirata la stessa aria di festa che c’era in centro per la vita notturna. Nessun cambio tra le prime posizioni della classifica e sul podio non si è visto nessun pilota in rosso a spargere champagne sulla folla. Uffa!

Il cavallino rampante ripone tutte le sue speranze nella nuova-super-monoposto che sarà disponibile il prossimo anno; ci si aspetta che la vettura faccia faville, accompagnata dalla bravura dei migliori piloti al mondo. Dobbiamo aspettare fino all’anno prossimo quindi. Grrr!

Ecco alcune foto dell’evento:

Formula 1 US GP 2013

Continua a leggere:GP d’America 2013

Abu DhaBull

Come vola il tempo! Nonostante siamo sponsor del Team F1 di Ferrari, quest’anno non ho ancora partecipato a nessun Grand Prix. E siamo già a novembre 2013! Quindi, dove sarò andato?

Esatto! Come si suol dire, meglio tardi che mai! Eccoci proprio qua, al 17° Gran Premio di F1 del 2013, tenutosi nella capitale degli Emirati Arabi, Abu Dhabi.

Che vi posso raccontare su Abu Dhabi? In una parola, anzi in un cognome: Vettel. Nessuno lo può fermare. Un pilota eccezionale, dalle incredibili capacità, con un’auto altrettanto eccezionale. Sono convinto che devono aggiungere della Red Bull alla benzina o qualcosa del genere. O forse l’arma segreta della scuderia è il modesto Adrian Newey, direttore tecnico del team Red Bull di Formula 1. Che formidabile duo! Una pozione esplosiva che pare prendano tutti, anche il cavallino.

Alonso, per l’ennesima volta, si trovava in posizione intermedia, ma poi con uno sprint è riuscito a raggiungere le prime posizioni. Questa volta è arrivato quinto. Dopo il secondo pitstop (potete vedere il video su YouTube), Fernando era un po’, per così dire, arrabbiato…

F1 Grand Prix Abu DhabiLa vista dai box

F1 Grand Prix Abu DhabiControllando… tutto a posto!

Continua a leggere:Abu DhaBull

La formula 1 di Gerusalemme

Shalom gente!

La settimana scorsa mi trovavo a Israele in occasione della F1 – “Peace Road Show” tenutasi a Gerusalemme, evento in cui Kaspersky Lab ricopre un ruolo importante. Nell’aria si respirava un gran fermento. Tra le auto più acclamate la Scuderia Ferrari e Marussia F-1, nonché GT Ferrari ChallengeLe Mans prototype e le DTM Audi. Che frastuono che facevano!

Circa 120.000 fan della F1 si sono riuniti per vedere questo spettacolo della durata di due giorni. Le strade labirintiche del centro storico della città saranno state deserte durante la corsa. Ma in realtà non l’ho potuto controllare perché mi trovato… da un’altra parte. Ecco cosa ho visto:

Formula 1 Gerusalemme Continua a leggere:La formula 1 di Gerusalemme