Post del mese: giugno 2013

Le mie ultime 2 settimane di viaggio: hotel, voli e storie curiose…

Privyet a tutti – da Mosca!

Gli ultimi 15 giorni sono stati un non-stop in giro per il mondo. Ma ora sono tornata nella soleggiata Mosca dove ho finalmente trovato un po’ respiro… il che mi ha permesso di trovare un po’ di tempo per appoggiare i miei polpastrelli sulla tastiera e preparare un piccolo resoconto delle ultime due settimane

In totale, sono stato in 6 città: Washington D.C., Londra, Monaco, Tel Aviv, Gerusalemme e Barcellona. Sei hotel e sei voli. Tre conferenze, sette presentazioni, dozzine di interviste e incontri molto interessanti.

L’ultimo evento è stato il nostro European Partner Conference di Barcellona, tenutosi presso il lussuoso Hotel W, sulla riva del mare (devo ammetterlo, sono venuto molte volte a Barcellona ma non avevo mai visitato le sue spiagge). Siamo riusciti a farci un bagno nel mare e a rilassarci sulla spiaggia solo dopo il meeting – non ci siamo fermati per tutto il giorno. Di notte la spiaggia era piena di turisti e l’atmosfera era effervescente. Consiglio: se venite a Barcellona, non perdetevi la spiaggia.

Barcellona spiaggeParty city + party beach = Barcellona

La formula 1 di Gerusalemme

Shalom gente!

La settimana scorsa mi trovavo a Israele in occasione della F1 – “Peace Road Show” tenutasi a Gerusalemme, evento in cui Kaspersky Lab ricopre un ruolo importante. Nell’aria si respirava un gran fermento. Tra le auto più acclamate la Scuderia Ferrari e Marussia F-1, nonché GT Ferrari ChallengeLe Mans prototype e le DTM Audi. Che frastuono che facevano!

Circa 120.000 fan della F1 si sono riuniti per vedere questo spettacolo della durata di due giorni. Le strade labirintiche del centro storico della città saranno state deserte durante la corsa. Ma in realtà non l’ho potuto controllare perché mi trovato… da un’altra parte. Ecco cosa ho visto:

Formula 1 Gerusalemme Continua a leggere:La formula 1 di Gerusalemme

Foto di Flickr

Instagram

Stampante 3D nella piovosa Baviera

Ciao ihr Alle!

A Londra il clima era secco e soleggiato. Tutto il contrario del Centro Europa, dove siamo stati investiti da piogge pesanti. In Baviera, il cielo era scuro e pioveva senza sosta. Diciamo che non è esattamente il clima che ci si aspetta a giugno.

Ci trovavamo in Germania, nella periferia di Monaco, presenziando l’annuale 24 Hours Conference di Deutsche Telekom, in un antico e bellissimo castello. Si trattava di un meeting eterogeneo a cui hanno partecipato delegati da diversi paesi e rappresentanti di differenti industrie per discutere di argomenti importanti, condividere i loro sogni e speranze per un futuro migliore. Mi piace 🙂

Munich_Germany_24_hours_conference1 Continua a leggere:Stampante 3D nella piovosa Baviera

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti al Blog

Giugno a Londra: tante cose da vedere, ma anche tante persone

Buon giorno a tutti da Londra!

Non credo di essere mai stato a Londra d’estate. In autunno, in inverno, in primavera molte volte, ma mai in estate. Chissà per quale strano motivo…

Ecco perché non sapevo che fosse all’apice della sua stagione turistica. Lungo le rive del Tamigi (il posto che più preferisco per una camminata) abbiamo incontrato grandi folle. La fila per London Eye era pazzesca (mi ricordava le lunghe file per il controllo passaporto presso l’aeroporto JFK). Per non parlare della quantità di artisti di strada, musicisti, ciclisti e le numerose file per… il gelato.

Estate Londra

Continua a leggere:Giugno a Londra: tante cose da vedere, ma anche tante persone

Nuova Zelanda 2013: il finale – giornate 15-17 errori, colazioni e conclusioni

Giornata n.15: errori

Coloro che mi hanno seguito nelle varie tappe del mio viaggio alla scoperta della Nuova Zelanda sanno che le intense piogge ci hanno rovinato il viaggio in più di una occasione. Nonostante i salti mortali nel tentativo di vedere tutto, i molteplici cambi di programma durante il cammino e le centinaia di miglia percorse, non siamo riusciti a vedere tutto quello che volevano. Un sacco di posti fantastici ci sono stati preclusi. Sarà per la prossima volta…

Ad ogni modo, per rendere questo Diario di Viaggio più completo, oggi vi parlerò delle cose che ci siamo persi e passeremo in rassegna tutti i luoghi da non perdere.

Ci sono 5 posti meravigliosi che non abbiamo potuto visitare:

1. La Statale 6 – sulla costa ovest dell’Isola Sud. Siamo riusciti a vedere solo la sezione nord, ma la parte sud è altrettanto bella – una tappa obbligatoria.  Soprattutto per gli amanti delle curve a gomito.

New Zealand Continua a leggere:Nuova Zelanda 2013: il finale – giornate 15-17 errori, colazioni e conclusioni

In viaggio verso Sydney

Eccoci qui nella bella e soleggiata Australia, felice come una pasqua. Di recente siamo stati nella costa est, in quella frangia verde tra l’Oceano Pacifico e il deserto australiano. Abbiamo visitato Brisbane, Sydney e Melbourne, le città principali – da nord a sud. Da Brisbane a Sydney ci sono circa 1000 km. Perciò, se vi trovate nella terra dei canguri e avete un paio di giorni liberi, vi consiglio caldamente di affittare un’auto, possibilmente una jeep, e di percorrere la distanza su quattro ruote.

Costa australiana Continua a leggere:In viaggio verso Sydney