Post del mese: settembre 2015

Kamchatka 2015 – Lago Kuril: salmoni rossi e orsi dallo sguardo…

Si dice che la più grande popolazione di salmoni rossi (parliamo di vari milioni) depositi le sue uova nel lago Kuril. E io che ci sono stato, posso solo che crederci: ci sono un sacco di pesci, visibili a occhio nudo e che escono addirittura dall’acqua. Non come nei laghi in Alaska (ce ne sono così tanti di pesci che non si riesce a vedere attraverso) ma comunque il numero è impressionante.

Il lago Kuril (o meglio, la zona circostante) è anche popolata di… orsi. Tanti, circa 5000 mila se la memoria non m’inganna rispetto alla popolazione intera mondiale di orsi bruni (o per lo meno era così alcuni anni fa). Probabilmente ora ce ne sono molti di più a giudicare dalla velocità di riproduzione; prima ogni orsa di norma partoriva uno o due cuccioli al massimo, ora si è passati a tre o quattro orsetti! Diciamo che la questione riproduttiva degli orsi non è un tema di cui dobbiamo preoccuparci. 🙂

kamchatka-bears-1

Continua a leggere:Kamchatka 2015 – Lago Kuril: salmoni rossi e orsi dallo sguardo…

COLLERA E F1 GIAPPONE

Porto avanti molti affari in Giappone.

Normalmente le procedure aeroportuali per passare dalla poltrona dell’aereo all’uscita, valigia in mano, sono veloci ed efficienti. Ma a volte, sembra che le cose non vadano tanto lisce: siamo atterrati recentemente a Osaka e la fila per il controllo passaporti è durata due ore! Guardate la folla di viaggiatori contrariati. Questo è semplicemente inaccettabile! Voglio dire, Giappone, DAI. È davvero così complicato mettere più personale? Pronto?

osaka-japan-3-600x400 Continua a leggere:COLLERA E F1 GIAPPONE

ILYNSKY, IL KEMPINSKI DEI VULCANI

Prossima fermata del Kamchatka 2015: Ilynsky.

Questo è un vulcano grandioso, non c’è di che discutere.

E più è grande, meglio è. O così pare all’inizio… (il lato negativo lo vedrete dopo). Comunque, abbiamo deciso quasi d’impulso di raggiungere la vetta: la vista da lassù deve essere sicuramente fantastica, tempo atmosferico permettendo.

Qui è come appare dal finestrino di un elicottero, nonché dalla riva del lago Kuril:

kamchatka-ilyinsky-volcano-6

kamchatka-ilyinsky-volcano-4

Continua a leggere:ILYNSKY, IL KEMPINSKI DEI VULCANI

TOP 100, LA SERIE: EUROPA

È probabile che conosciate già le tante meraviglie e bellezze create dall’uomo su questo continente, culla della civiltà occidentale: ce ne sono a valanghe. Tuttavia, c’è tanto da ammirare anche dal punto di vista storico-naturale, qualcosa di cui forse non siete ancora al corrente. Fino a ora!

Curiosamente, in sostanza tutte le meraviglie storico-naturali d’Europa si trovano lungo la costa o sulle isole. Nell’entroterra non c’è praticamente niente di notevole. Ma questo non conta, perchè l’Europa è ricca sia di coste sia di isole. 🙂 Bene. Partiamo!..

Europa

  1. Islanda vulcanica

Uno dei luoghi con la maggiore attività eruttiva del pianeta. Vulcani, geysers, sorgenti termali, più i ghiacciai e il rigido clima nordico che ti aspetti da un Paese con la parola “ice” nel suo nome. Ero quest’estate. Incredibile. Dà del filo da torcere anche alla Kamchatka. Tuttavia ne ho visto solo una piccola parte, devo tornare ed esplorare il resto.

1252015_original

Fonte

wiki_en (1) gmaps google flickr

Continua a leggere:TOP 100, LA SERIE: EUROPA

KAMCHATKA-2015: KSUDACH, IL LAMBORGHINI DEI VULCANI

Il vulcano Ksudach è uno dei posti più insoliti del nostro pianeta, bello da mozzare il fiato, ve l’assicuro. E poichè sono abbastanza fortunato da essere stato praticamente dappertutto, spero vi fidiate della mia parola. 🙂

Bene, cosa abbiamo qui?

Fondamentalmente, un colosso (7 km –SETTE KILOMETRI – di diametro), una caldera di un vulcano molto antico quasi perfettamente circolare che sulle mappe sembra un cratere lunare. Dentro la caldera si trova il cono di un nuovo vulcano (il cui cratere misura circa un kilometro); ci sono anche due laghi, sorgenti termali su una spiaggia sabbiosa, pendii ricoperti di arbusti su un versante, scorie vulcaniche di colore grigio-azzurro sull’altro, e un grande precipizio da un lato del lago principale. In tutto e per tutto lo spettacolo più incredibile, insolito, entusiasmante, da brividi e da pelle d’oca che si possa vedere, almeno su questo pianeta.

kamchatka-ksudach-volcano-1

kamchatka-ksudach-volcano-16

Continua a leggere:KAMCHATKA-2015: KSUDACH, IL LAMBORGHINI DEI VULCANI

La Ferrari è tornata

Ciao a tutti da Singapore!

post-29-0-86046000-1442691729

Cosa c’è da fare a Singapore? Tanto, a dire il vero. Ma il weekend appena trascorso c’è stato un evento che ha tolto il protagonismo a qualsiasi altra cosa e che è stato il centro d’interesse di questa città-isola-stato: la Formula 1.

Abbiamo (noi della Scuderia Ferrari, per chi non l’avesse ancora capito) iniziato la gara del sabato con il piede giusto: pole e terzo posto sulla griglia di partenza. Le cose poi sono andate sempre meglio…

post-29-0-49528400-1442692022

Questa foto e la precedente sono state scattate dagli schermi TV ai box.

Ma non ero l’unico di KL ad ammirare lo spettacolo dai box:

post-29-0-46616400-1442692032Davvero, ragazzi, che weekend incredibile!

DSC_0360

formula1-singapore-2015-1 Continua a leggere:La Ferrari è tornata

PARATA!

Come se i templi di Pechino e il Palazzo d’Estate non fossero stati sufficienti, siamo riusciti a partecipare anche a una parata militare in tutto il suo splendore, proprio in Piazza Tiananmen!

Una sola parola: grandiosa.

Siamo arrivati lì la mattina presto tutti pervasi dallo spirito della festa, come hanno fatto altri possessori di biglietti, tutti i 50.000! Molti avevano le macchine fotografiche e molti erano vestiti col costume tradizionale, compresi molti bambini. E come ho spiegato nel mio precedente post su Pechino, non si vedeva una nuvola su tutta la capitale.

beijing-china-military-parade-2015-1

Continua a leggere:PARATA!

I TEMPLI DI PECHINO

Fino alla settimana scorsa, pensavo che a Pechino e nelle sue immediate vicinanze ci fossero solo due luoghi importanti degni di attenzione: la Città Proibita e la Grande Muraglia Cinese.

Non avrei potuto essere più in torto. Pare ci siano un sacco di posti che devono assolutamente essere visitati e raccomando a tutti di leggere questo articolo per farlo, un giorno. Sono stato fortunato: stavolta nella capitale ho avuto un po’ di tempo libero tra gli impegni professionali, e sono riuscito a farci entrare ben cinque, splendide attrazioni turistiche, tra cui tre templi di Pechino e il Palazzo d’Estate, sul quale scriverò qualcosa e di cui mostrerò tante foto…

Tempio No. 1 – Dongyue, Pechino

Uno dei templi più antichi di Pechino è anche uno dei meno turistici, rendendolo, forse paradossalmente, più attraente per i turisti (come me). Altamente raccomandato. Se vi trovate a Pechino, dovete andarci.

beijing-temples-china-1

beijing-temples-china-2

beijing-temples-china-3

Luogo perfetto per una piacevole passeggiata…

Continua a leggere:I TEMPLI DI PECHINO