Abu DhaBull

Come vola il tempo! Nonostante siamo sponsor del Team F1 di Ferrari, quest’anno non ho ancora partecipato a nessun Grand Prix. E siamo già a novembre 2013! Quindi, dove sarò andato?

Esatto! Come si suol dire, meglio tardi che mai! Eccoci proprio qua, al 17° Gran Premio di F1 del 2013, tenutosi nella capitale degli Emirati Arabi, Abu Dhabi.

Che vi posso raccontare su Abu Dhabi? In una parola, anzi in un cognome: Vettel. Nessuno lo può fermare. Un pilota eccezionale, dalle incredibili capacità, con un’auto altrettanto eccezionale. Sono convinto che devono aggiungere della Red Bull alla benzina o qualcosa del genere. O forse l’arma segreta della scuderia è il modesto Adrian Newey, direttore tecnico del team Red Bull di Formula 1. Che formidabile duo! Una pozione esplosiva che pare prendano tutti, anche il cavallino.

Alonso, per l’ennesima volta, si trovava in posizione intermedia, ma poi con uno sprint è riuscito a raggiungere le prime posizioni. Questa volta è arrivato quinto. Dopo il secondo pitstop (potete vedere il video su YouTube), Fernando era un po’, per così dire, arrabbiato…

F1 Grand Prix Abu DhabiLa vista dai box

F1 Grand Prix Abu DhabiControllando… tutto a posto!

F1 Grand Prix Abu DhabiTutto rosso

F1 Grand Prix Abu DhabiRagazze, il colore è il rosso non l’arancione!

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu DhabiDip. Merchandising Kaspersky Lab. Rosso, ho detto, rosso!

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu DhabiPersino i televisori sono rossi

C’è chi guardava il Gran Premio dalle gradinate, chi dai loro yacht. Noi… dal balcone del nostro hotel! Kaspersky Lab 1, tutti gli altri 0 🙂

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu Dhabi

F1 Grand Prix Abu DhabiPurtroppo non c’è del rosso sul podio. Sarà per la prossima!

F1 Grand Prix Abu DhabiPoi, la sera stessa, nello stesso stadio, hanno suonato i Depeche Mode. Non sono un grande fan dei Depeche, ma sono sicuro che molti non se lo saranno voluti perdere perché, come dice una loro canzone, non se ne ha mai abbastanza dei Depeche… just can’t get enough, just can’t get enough...

E con questa canzone vi saluto. Il resto delle foto le potete trovare nella mia pagina Flickr.

Prossima fermata: Canberra!

LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento