Tag: test antivirus

I nostri AV: scacciando vecchi fantasmi

Durante i primi anni del 2000 (forse alcuni di voi lo ricordano), abbiamo rilasciato la PEGGIORE versione dei nostri prodotti antivirus. Non mi importa ammettelo: è stato un fiasco! La cosa curiosa è che, nonostante il fiasco, la versione era molto potente nel combattere i malware; il problema stava nel fatto che rallentava molto il sistema e pesava troppo, soprattutto paragonando questa versione con le precedenti.

Potremmo domandarci: di chi è la colpa? Che cosa avremmo dovuto fare per evitarlo?” Ma preferisco non farlo. Vi dirò solo che dopo l’accaduto il dipartimento RH ha preso serie misure. Potremmo quindi giocare al “che sarebbe successo se” e chiederci come sarebbe cambiata la nostra immagine come azienda se non avessimo commesso quel passo falso. Tuttavia credo che la cosa migliore sia affermare semplicemente di aver fatto un errore e che grazie a questo errore abbiamo poi realizzato una versione migliorata del prodotto, che tenga testa ai competitor in tutti i campi. Quell’errore è stato il motore che ci ha spinto a migliorare e che ci ha portato a dominare il mercato retail golable degli antivirus. E il nostro successo continua ad aumentare.

Ed è andata proprio così! I prodotti che abbiamo lanciato dopo il fiasco si sono dimostrati tra i migliori, anche in performance, ovvero in efficenza e consumo di risorse del sistema durante la scansione. Nonostanteciò, ci avevano già marchiato a fuoco e la cicatrice ci ha perseguito per anni – e devo dire che talvolta ancora oggi viene allo scoperto. È difficile cancellare quello che è stato, e c’è sempre chi non vuole ascoltare i nuovi fatti. Anche allora i nostri competitor hanno impiegato tutte le loro forze nel “trollarci”, e continuano a farlo. Forse è perché non hanno niente di meglio da fare che “trollarci”.

Quindi, detto questo, è giunto il momento di fare un po’ di pulizia di primavera e eliminare una volta per tutti i pregiudizi e le falsità accumulate durante gli anni che intaccano l’immagine dei nostri prodotti e della loro efficenza.

Ecco i risultati degli ultimi test sulla performance realizzati sui nostri prodotti antivirus. Nient’altro che dati elaborati e pubblicati da noti e rispettabili laboratori. Date un’occhiata ai risultati degli altri vendor, comparateli e traete le vostre conclusioni.

1. AV–Test.org

Come vi ho detto molte volte, se volete giugere a un quadro obiettivo, è necessario dare un’occhiata a quanti più test possibili, anche a quelli vecchi… Ci sono casi di note aziende del settore che, al posto delle versioni normali, quelle che i clienti comprano nei negozi, hanno sottoposto ai test specifiche versioni ottimizzate appositamente per l’occasione.

Durante lo scorso anno (01/2014 – 01/2015) gli esperti del laboratorio di Magdeburg hanno fatto un gran lavoro analizzando i risultati di 23 prodotti antivirus; l’obiettivo era capire quando rallentassero il computer.

Sì, è stata una grande soddisfazione ricevere questa piccola “medaglia” per aver sviluppato la soluzione antivirus più veloce 🙂

Continua a leggere:I nostri AV: scacciando vecchi fantasmi

Magdeburgo: una cittadina AVant garde

C’è un detto russo che tradotto in italiano suona più o meno così: “Vivi un secolo e rimarrai sorpreso per un secolo”. Quello che si nasconde dietro questa frase, è che giusto quando credi di aver visto e vissuto tutto, scoprirai che in realtà non è affatto così. Ogni giorno, fino all’ultimo, è una grande sorpresa. Per me, questo detto si applica al viaggio che ho fatto a Magdeburgo, in Germania… un’esperienza sorprendente!

Magdeburgo è una cittadina provinciale, piccola e un po’ monotona (secondo me, vivo a Mosca gran parte dell’anno e sono abituato ad altre realtà :)). Magdeburgo è attraversata dal fiume Elba (la sua capacità, in questo punto, è piuttosto scarsa, ma offre una vista circostante molto bella). La cittadina ospita un castello (restaurato) dalle mura imponenti e una cattedrale gotica, ma oltre a questo, non c’è molto altro. A parte una cosa che rompe totalmente tutta la monotonia…

Nel centro della città si trova un complesso residenziale/commerciale conosciuto come la Grüne Zitadelle (la Cittadella Verde). Date un’occhiata ai colori, alle forme e ai disegni. Avete mai visto una cosa del genere?

È un progetto piuttosto bizzarro ed eccentrico realizzato dall’artista e architetto austriaco Friedensreich Hundertwasser, un Gaudi nel XX secolo. La Cittadella Verde è solo uno dei tanti edifici che l’artista, lungo tutta l’Europa centrale, ha trasformato in opere d’arte e ha contrassegnato con il suo stile assolutamente originale.

Questo architetto austriaco era davvero un anticonformista, e perciò non posso che non essere un suo fan. Lui credeva che le persone non dovevano vivere in case che assomigliavano a scatole, tutte uguali e tristi, ma riteneva che dovessero dipingere o in qualche modo cambiare i muri attorno ai quali vivevano. E questo significa anche le pareti interne. Friedensreich Hundertwasser ha anche trasformato diverse fabbriche abbandonate in opere d’arte avant gard.

Troppe parole. Ora qualche foto:

magdeburg-1 Continua a leggere:Magdeburgo: una cittadina AVant garde

Foto di Flickr

Instagram