I nostri AV: scacciando vecchi fantasmi

Durante i primi anni del 2000 (forse alcuni di voi lo ricordano), abbiamo rilasciato la PEGGIORE versione dei nostri prodotti antivirus. Non mi importa ammettelo: è stato un fiasco! La cosa curiosa è che, nonostante il fiasco, la versione era molto potente nel combattere i malware; il problema stava nel fatto che rallentava molto il sistema e pesava troppo, soprattutto paragonando questa versione con le precedenti.

Potremmo domandarci: di chi è la colpa? Che cosa avremmo dovuto fare per evitarlo?” Ma preferisco non farlo. Vi dirò solo che dopo l’accaduto il dipartimento RH ha preso serie misure. Potremmo quindi giocare al “che sarebbe successo se” e chiederci come sarebbe cambiata la nostra immagine come azienda se non avessimo commesso quel passo falso. Tuttavia credo che la cosa migliore sia affermare semplicemente di aver fatto un errore e che grazie a questo errore abbiamo poi realizzato una versione migliorata del prodotto, che tenga testa ai competitor in tutti i campi. Quell’errore è stato il motore che ci ha spinto a migliorare e che ci ha portato a dominare il mercato retail golable degli antivirus. E il nostro successo continua ad aumentare.

Ed è andata proprio così! I prodotti che abbiamo lanciato dopo il fiasco si sono dimostrati tra i migliori, anche in performance, ovvero in efficenza e consumo di risorse del sistema durante la scansione. Nonostanteciò, ci avevano già marchiato a fuoco e la cicatrice ci ha perseguito per anni – e devo dire che talvolta ancora oggi viene allo scoperto. È difficile cancellare quello che è stato, e c’è sempre chi non vuole ascoltare i nuovi fatti. Anche allora i nostri competitor hanno impiegato tutte le loro forze nel “trollarci”, e continuano a farlo. Forse è perché non hanno niente di meglio da fare che “trollarci”.

Quindi, detto questo, è giunto il momento di fare un po’ di pulizia di primavera e eliminare una volta per tutti i pregiudizi e le falsità accumulate durante gli anni che intaccano l’immagine dei nostri prodotti e della loro efficenza.

Ecco i risultati degli ultimi test sulla performance realizzati sui nostri prodotti antivirus. Nient’altro che dati elaborati e pubblicati da noti e rispettabili laboratori. Date un’occhiata ai risultati degli altri vendor, comparateli e traete le vostre conclusioni.

1. AV–Test.org

Come vi ho detto molte volte, se volete giugere a un quadro obiettivo, è necessario dare un’occhiata a quanti più test possibili, anche a quelli vecchi… Ci sono casi di note aziende del settore che, al posto delle versioni normali, quelle che i clienti comprano nei negozi, hanno sottoposto ai test specifiche versioni ottimizzate appositamente per l’occasione.

Durante lo scorso anno (01/2014 – 01/2015) gli esperti del laboratorio di Magdeburg hanno fatto un gran lavoro analizzando i risultati di 23 prodotti antivirus; l’obiettivo era capire quando rallentassero il computer.

Sì, è stata una grande soddisfazione ricevere questa piccola “medaglia” per aver sviluppato la soluzione antivirus più veloce 🙂

2. AV-Comparatives

Questo laboratorio ha realizzato test sulla performance su 22 prodotti antivirus (Ottobre 2014 e Maggio 2014). Primo posto a pari merito in un test e secondi in un altro, con tre dei nostri prodotti.

3. Passmark

Gennaio del 2015 – Performance Test: Internet Security e Total Security si aggiudicano il secondo posto.

4. Virus Bulletin

Test di dicembre: scansione file binaria più veloce e ottimi risultati anche in altre categorie.

Parlando di test, gli approcci utilizzati sono tantissimi, così come i laboratori che li realizzano. Ogni laboratorio usa la propria metodologia; ogni metodologia ha punti forti e punti deboli, perciò è bene adottare un approccio pratico alla varietà delle metodologie e test, considerando la somma totale delle opinioni e creando un quadro complessivo il più imparziale possibile.

Essere al primo posto in un test non sempre significa che il prodotto in questione sia efficente anche nella vita reale. Oltre alla posizione nella classifica, si deve osservare anche la coerenza dei risultati e la copertura dei test.

Inoltre, prestate molta attenzione ai risultati dei test, leggete tutto nei dettagli. Qualche prodotto antivirus sconosciuto ha mostrato di essere velocissimo. Ok, fantastico: ma che risultati hanno ottenuto nel testa sulla qualità della protezione? Lì sta il fatto importante. È facile sviluppare prodotti antivirus veloci; basta assicurarsi che non individuino e non eliminino nessuna infezione. Volete una soluzione veloce o una soluzione che funzioni? L’ideale è arrivare ad un equilibrio tra velocità e capacità di individuare i virus.

E infine…

Purtroppo c’è un luogo comune molto diffuso: quando il tuo computer va lento, è colpa dell’antivirus. In realtà sono centinaia le ragioni per cui un computer potrebbe non funzionare velocemente e non hanno nulla a che vedere con la protezione antivirus. Cose come impostazioni di Windows sbagliate, hardware vecchi o che danno problemi, incompatibilità tra software, mancanza di spazio libero sul l’hard disk, hard disk frammentato, plugin non necessari, crapware (sofwatware pre-installati nel computer), app senza patch… la lista potebbe andare avanti praticamente all’inifinito.

Gli sviluppatori Antivirus sanno molto bene che non importa quanto efficente sia un software AV in generale; se va lento o pesa, darà sempre problemi. Ecco perché gli sviluppatori lavorano costantemente sulla performance, ma non a spese della qualità della protezione.

È lenta la tua soluzione antivirus? Analisi degli ultimi performance test Tweet
LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento
  • RT @kaspersky: Yara is an essential tool for every malware researcher. Here's 3 reasons why you need to master it - and now you can from yo…
    19 ore fa