Tag: On The Road

Nuotando per il mondo – Parte 1

Gli ultimi sport acquatici estremi nella (sorprendentemente) soleggiata Groenlandia mi hanno fatto pensare. Forse potrei provare a ricordare le mie nuotate più inusuali, interessanti e divertenti che ho fatto nel mondo (una “Top List dei posti migliori in cui nuotare”). Nuotare, o semplicemente bagnarmi, o immergere il corpo nell’acqua, oltre alla vasca da bagno di un hotel, l’ho fatto tante volte, nei posti più strani e meravigliosi…

Farsi un bagno: è una tematica interessante (specialmente adesso durante la stagione estiva di R&R,   i viaggi in spiaggia e le attività acquatiche che ci sono qui). Forse qualcuno di voi adesso vive nei pressi di qualche piscina, lago, mare o oceano e può correre il rischio di perdersi il meglio (come affermato da Yours Truly). Quindi, senza ulteriori preamboli, diamo il via a queste attività acquatiche.

Bene, il piano è questo: parlerò solo del nuoto in corpi idrici naturali. Non verrano incluse piscine giganti, acqua park, spa e così via. Qui parliamo esclusivamente delle esperienze di nuoto più inusuali e naturali. Parleremo di ogni parte del mondo, da sinistra a destra, dall’alto al basso: America, Europa, Africa, Asia e Australasia. Non parlerò dell’Antartide dal momento che non ho avuto la possibilità di farmi un bagno lì, se riuscite a credermi :).

Ah, a proposito: se qualcuno dovesse trovare delle lacune nella mia lista delle nuotate obbligatorie da fare nei corpi idrici naturali, me lo scriva senza problemi nei commenti. Ne sarei grato…

Ok, iniziamo. America del Nord…

Sono stato in Alaska, ma, così come in Antartide, avevo altre cose in mente oltre al nuoto. Per questo, passerò direttamente alla Groenlandia, che tecnicamente si trova nell’America del Nord…

Continua a leggere:Nuotando per il mondo – Parte 1

Asia: così varia da lasciare chiunque a bocca aperta

In Asia, tutti i paesi e le persone sono estremamente diversi tra loro. Credo che su questo punto siamo tutti d’accordo. Alcuni paesi si differenziano maggiormente rispetto ad altri, mentre altri si assomigliano un po’ di più. Storia, religione, tradizioni, abitudini, forme di commercio e di lavoro… ogni paese ha le sue “sfumature di diversità”. Le differenze che interessano il modo di lavorare possono toccare gli estremi opposti: dal liberalismo e la libertà di mercato, ai sistemi economici rigidi ed estremamente controllati dallo stato. Viva la diversità! Ma il grado di diversità può variare molto…

Prendiamo per esempio l’Europa, o l’America Latina. All’interno di queste aree, ogni paese differisce tra loro; tuttavia, se facessimo un passo indietro e osservassimo i paesi nel loro insieme come un tutto, ci potrebbero sembrare simili in un sacco di modi diversi. Tutto questo però non si applica ad un continente in particolare: l’Asia. Di fatto molte persone non se ne rendono conto se osservano l’Asia dal di fuori, e fanno il grande errore di pensare all’Asia nel suo insieme, un po’ come si potrebbe fare con l’Europa, presa sempre nel suo insieme. Questo ragionamento con l’Asia non funziona, non c’è modo. I paesi asiatici differiscono troppo tra loro, molto di più di Francia e Germania a confronto o Paraguay e Perù. Persino il Brasile, gli Stati Uniti e la Spagna si assomigliano di più tra loro che l’India, la Corea del Sud e l’Indonesia. In Asia le differenze sono più evidenti, il che rende tutto molto più interessante…

kaspersky_apac_partner_conference_2016_1

Sono rimasto davvero ammaliato dalla diversità dei paesaggi, delle tradizioni e delle abitudini nel mondo del business. Persino le cose più elementari sono strane e interessanti. Per esempio, come le persone fanno conoscenza tra loro e come si scambiano i biglietti da visita. Davvero, adoro la diversità e le divergenze di questo continente.
Continua a leggere:Asia: così varia da lasciare chiunque a bocca aperta

Foto di Flickr

  • Jordan / Nov 2022
  • Jordan / Nov 2022
  • Jordan / Nov 2022
  • Jordan / Nov 2022

Instagram Photostream

Gli occhi della terra

Il Pianeta Terra come osserva la terra [sic.]; voglio dire, dove sono i suoi occhi?

Eccoli qui, i suoi occhi sono i telescopi!

Di telescopi ce ne sono di tanti tipi, forme, misure e usi: esistono i radiotelescopi, i telescopi gamma, i telescopi in orbita nello spazio e anche i telescopi ottici che misurano più di un metro di diametro. Di questo ultimo tipo ce ne sono pochi in giro per il mondo, forse un centinaio in tutto. Le località adatte a questi telescopi sono infatti molto poche, solo 3: le Hawaii (ci sono stato), il Deserto di Atacama nel nord del Cile (non ci sono ancora stato) e le Isole Canarie (ci sono stato proprio la settimana scorsa). Questi 3 luoghi si caratterizzano tutti e tre per un clima secco ed un’aria pulita, condizioni climatiche stabili e sono lontane anni luce dalle metropoli affollate. Tutte queste condizioni sono perfette per lo studio degli astri.

Mentre ero a Tenerife, la scorsa settimana, dopo la conferenza SAS-2016 abbiamo deciso di andare a dare un’occhiata ai grandi telescopi. Sapevamo che volevamo vederli fin dal primo momento in cui abbiamo messo piede a Tenerife, e per fortuna abbiamo potuto fare una chiacchierata con alcuni astronomi ed astrofisici, vedere le apparecchiature e scattare come sempre tantissime foto (dove era permesso, e per fortuna era permesso un po’ ovunque).


canary-telescope-1


canary-telescope-2

Continua a leggere:Gli occhi della terra