GROENLANDIA, PARTE 5: DURANTE IL MIO VIAGGIO A ILULISSAT SONO STATO NELLA CABINA DI PILOTAGGIO

Oggi nel nostro tour in Groenlandia: il paese di Ilulissat, a 550 km al nord di Nuuk e a 200 km dentro il circolo polare artico. Sì, questo vuol dire che a luglio il sole non tramonta, cosa che abbiamo verificato (positivamente) noi stessi.

Tra Nuuk e Ilulissat non ci sono strade, quindi abbiamo dovuto prendere uno di questi piccoli aerei rossi per arrivare in paese. È stato bello perché il panorama che si vede dai finestrini è spettacolare (se riesci a sederti accanto al finestrino): i posti non sono assegnati quindi bisogna essere i primi della fila. Ma può essere difficile perché annunciano il numero delle porte d’imbarco in danese e poi in groenlandese (un altro esempio della spensieratezza groenlandese che, in questo caso, non mi è piaciuta).

Abbiamo fatto un breve scalo a Kangerlussuaq. E lì sono stato fortunato: mi hanno permesso di stare in cabina per tutto il tragitto fino a Ilulissat (mi sono seduto al terzo posto, dietro ai piloti). 😀

È stata la prima volta che sono stato per tutta la durata del viaggio in cabina di pilotaggio (ecco ancora una volta la spensieratezza groenlandese!). E il volo sulla Groenlandia è stata la ciliegina sul ghiacciaio!

Secondo Wikipedia, la parola Ilulissar significa “iceberg” nella lingua del posto. E siamo venuti fin qui per questi iceberg. Ecco i primi:

Sebbene i piloti effettuino viaggi come questi molte volte al giorno, anche loro hanno tirato fuori i propri smartphone per fotografare l’eccezionale panorama…

greenland-ilulissat-13

Non riuscite a immaginarvi le dimensioni di questi iceberg? Se guardate con attenzione, nella prossima foto vedrete un punto rosso proprio sul terzo iceberg (quello sulla destra).

greenland-ilulissat-14

Da qui si vede Ilulissat:

greenland-ilulissat-15

Qui si vede già la pista d’atterraggio. Oh, Groenlandia mia, quanto sei piccola!

In una sola parola: fiu!

greenland-ilulissat-20

Siamo sbarcarti rapidamente e siamo saliti su un minibus che ci ha portato a vedere gli iceberg…

greenland-ilulissat-21

Tutte le foto della Groenlandia si possono trovare qui.

PS. Qui trovate la risposta alla mia domanda nº3:

(La domanda era: tutti i passeggeri di qualsiasi aereo del mondo si imbarcano e sbarcano dalla porta sinistra, guardando in avanti. Sempre. Anche se sarebbe più logico aprire la porta destra (se esiste), come in questo caso: a volte, i passeggeri entrano o escono dalla porta centrale o da quella posteriore (lo fanno affinchè tutto sia più rapido). E se si tratta di un Airbus-380, aprono anche quella superiore. Ma si tratta sempre delle porte sul lato sinistro. Perché?).

Non ero sicuro della risposta, anche se avevo una o due teorie. Ad ogni modo, nessun problema, ho ricevuto molte risposte. Sembra che ci siano molte ragioni per cui le porte per i passeggeri siano sempre sul lato sinistro:

  • Le porte per caricare i bagagli stanno normalmente a destra, per cui i passeggeri utilizzano le porte dell’altro lato per non interferire con il carico bagagli.
  • Anche i pasti e le bevande vengono caricati dal lato destro.

Tuttavia, questa risposta di un pilota ha reso tutto più chiaro:

Non è proprio vero che in tutti gli aerei la porta d’imbarco principale si trovi sul lato sinistro, ma è vero invece che nella maggior parte dei velivoli della categoria di trasporto (come Boeing, Airbus, Embraes, Bombardier, etc.) questa si trova proprio a sinistra.

Credo che il motivo si possa far risalire alle navi, che dispongono di un lato a babordo (sinistra) e uno a tribordo (destra) che avevano un volante simile a un timone sul lato destro. Il posizionamento di questo volante richiedeva l’imbarco e lo sbarco dal lato di babordo. È per questo che molti designer di velivoli hanno seguito la stessa norma.

Dal momento che le navi da trasporto dispongono di due porte anteriori e due posteriori, collocare sul lato destro i camion e i bagagli da caricare non rende pratico l’uso di questo lato.

Non serve a nulla che i velivoli più piccoli imbarchino solo sul lato destro (come il Mooney M-20 che piloto io) che, a causa del poco spazio, permettono al pilota di entrare e sedersi davanti al posto destro del passeggero.

Questa cosa mi ha fatto pensare ancora sulla questione:

  • Da che lato si imbarcavano/sbarcavano i passeggeri dei dirigibili?
  • Da che lato imbarcano/sbarcano i passeggeri delle mongolfiere?

A domani, amici con altre storie groenlandesi dalla zona nord…

LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento
  • RT @kaspersky: Yara is an essential tool for every malware researcher. Here's 3 reasons why you need to master it - and now you can from yo…
    20 ore fa