Il mio Gran Premio: Gabon-Israele-Francia-Monaco

È da un po’ che non pubblico nulla. Il motivo? La scorsa settimana è stata piena zeppa di impegni, non avevo neanche un minuto per scrivere qualche riga. Ecco un breve riassunto.

Da lunedì a sabato ho visitato quattro paesi di tre continenti diversi: Gabon, Israele, Francia e Principato di Monaco. Ho dovuto prendere sei voli, di media uno al giorno. Ebbene, sono abbastanza abituato ad agende piene di impegni, ma la scorsa settimana è stato troppo anche per me, un stress costante per anima e corpo. Mi ci è voluta l’intera settimana successiva per tornare alla normalità.

Comunque sia, anche se non c’è il tempo per scrivere, lo si trova per scattare qualche foto. Ecco per voi un mio resoconto fotografico (con qualche commento) del mio personale Gran Premio della scorsa settimana, caratterizzato da quattro “giri” principali:

monaco-8-1024x683

1. Gabon

Eravamo a Libreville per Shield Africa 2015, esposizione internazionale sulla difesa e la sicurezza, che in questa edizione si è interessata molto degli aspetti informatici. Con mia gradita sorpresa, mi è stato chiesto di aprire l’evento insieme al Ministro della Difesa del Gabon! Sarebbe stato scortese non accettare, a parte il fatto che è stato per me un vero piacere. La cerimonia di apertura comprendeva anche una dimostrazione di una squadra speciale anti-terrorismo, un vero spettacolo. Ecco alcune foto:

gabon-1-1024x654 gabon-2-1024x702 gabon-3-1024x616 gabon-4-1024x683 gabon-5-1024x727 gabon-6-1024x755

L’esposizione all’interno era più o meno così:

Brigata di pluridecorati :)Brigata di pluridecorati 🙂

gabon-8-1024x683

Il Gabon sta pensando di investire una buona parte dei suoi tanti petroldollari in infrastrutture IT nazionali, e vuole diventare uno snodo informatico importante per l’intera Africa Centrale. Auguro loro buona fortuna in questo progetto, si tratta di un lavoro intenso e davvero indispensabile, soprattutto è fondamentale aumentare la velocità di Internet in questa zona. In ogni caso avranno bisogno di un partner nel campo della sicurezza se vogliono diventare la Mecca dell’informatica, ed è per questo che ci hanno invitato all’evento. Un evento piuttosto formale: siamo stati invitati a un incontro con il Presidente del Gabon Ali Bongo Ondimba, e ci siamo sentiti onorati per questo. A giudicare dalle dimensioni del suo torso, il signor Ondimba può alzare di panca tre volte più di me. Respect.

gabon-9-1024x658 gabon-10-1024x680

Ecco la vista dall’hotel:

gabon-11-1024x621

Non abbiamo visto molto altro degno di foto; comunque sia, dall’aereo abbiamo potuto ammirare le meravigliose cascate Kongou. La prossima volta che torniamo in Africa Centrale dobbiamo visitarle assolutamente…

Africa: fatto.

Prossima tappa: la Terra Santa.

2. Israele

Saltiamo un continente in direzione nord-est verso Israele. Un meeting con i partner e poi un giro per le colline circostanti di Gerusalemme (scusate, non ricordo il nome, qualcuno sa dirmelo?). Questo è quanto!

israel-1-1024x683 israel-2-1024x683 israel-3-1024x683 israel-4-1024x683 israel-5-1024x232

Israele: fatto.

3. Francia

Un breve volo per Parigi. Lavoro, lavoro, lavoro ma alla fine almeno sono riuscito a godermi un bel tramonto a La Défense:

paris-1-1024x683paris-2-1024x683 paris-3-1024x683 paris-4-1024x683 paris-5-1024x683 paris-6-1024x683 paris-7-1024x683 paris-8-1024x683

Questo è quanto!

Francia: fatto.

Ah, comunque l’aeroporto di Parigi-Orly non mi piace affatto. Se potete, non andateci!

4. Principato di Monaco

monaco-1-1024x683 monaco-2-1024x683 monaco-3-1024x683 monaco-4-1024x683

Ebbene sì, eravamo qui per il Gran Premio. Seb è arrivato secondo, Kimi, sesto. Non è stato il miglior risultato per noi ovviamente, ma abbiamo deciso di non incupirci troppo e di ammirare con curiosità il glamour (e di ascoltarne  il rumore) degli yacht!

monaco-5-1024x683

Monaco è troppo piccola per i miei gusti per ospitare la Formula Uno. Ma c’è tanta storia legata a questo evento. Come si può mettere fine a tutto   questo per qualche problemino di spazio? È comunque un piacere ammirare la Formula Uno qui, almeno per i non claustrofobici! 🙂

monaco-6-1024x683 monaco-7-1024x683 monaco-9-1024x683 monaco-10-1024x683 monaco-11-1024x683 monaco-12-1024x683 monaco-13-1024x683

La vettura di Kimi…La vettura di Kimi…

…e qualche muso di riserva.…e qualche muso di riserva.

Il nuovo volante di Kimi!Il nuovo volante di Kimi!

Il rumore e la confusione di cui vi parlavo prima:

monaco-17-1024x683 monaco-18-1024x683 monaco-19-1024x665

Osservare gli yacht è tanto piacevole quanto la Formula Uno. Quanto denaro è ormeggiato lì al porto!

monaco-20-1024x683monaco-21-1024x683

monaco-22-1024x683Da quando uno yacht è una nave full optional?

monaco-23-1024x683 monaco-24-1024x683

Misure di sicurezza old-school Misure di sicurezza old-school

monaco-28-1024x683

Questa sì che è una curva stretta! Questa sì che è una curva stretta!

monaco-31-1024x683

Un'altra curva insidiosa: quella di FairmontUn’altra curva insidiosa: quella di Fairmont

Niente menu, basta guardare la lavagnetta! 🙂

Dopo una settimana così impegnativa, finalmente un giorno super rovinato solo dal rumore infernale dei locali notturni che non hanno smesso un secondo di mettere musica ad alto volume. Non torneremo più in quell’hotel mi sa.

Questo è tutto per oggi. A presto!

LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento