Tag: rafforzamento della legge

A Caccia dei Phishers!

Inizio il mio Post chiarendo chi sono i “Phishers”, in modo da rendere più semplice ed interessante la lettura. Si tratta di crimanali informatici che utilizzano numerose tecniche per attirare gli utenti sui propri siti “taroccati”.

Non riesco a spiegarmi bene il perché, ma è capitato che fin dai primi momenti dalla comparsa di Internet sia sempre esistito un atteggiamento stereotipato nei confronti di tutte le cose inerenti il World Wide Web. Questo atteggiamento è quello del considerare la rete poco più di un giocattolo, ed i virus da essa contenuti nel migliore dei casi sono ritenuti alla stregua di un gioco, nel peggiore dei casi come atti di teppismo. Tuttavia, la realtà è completamente diversa. Soprattutto ultimamente.

Ricordate il virus Cascade ed altri simili virus? Ah, tutti innocenti ed impreparati nei confronti di quello che stava per succedere. Ancora un paio di decenni e gli hackers avrebbero cominciato a rubare dati, ad infettare i computers con Trojans attraverso zombie networks , ed a manipolare conti bancari. Ed oggi siamo arrivati agli attacchi contro attacchi contro sistemi industriali, militari ed infrastrutturali. Ma che bei giocattoli!

Abbiamo bisogno di cancellare al più presto questo tipo di stereotipi. Sbagliate impressioni conferiscono al cybercrime una aura romantica, che attrae i giovani e crea numerosi nuovi aspiranti hackers. Non riesco riesco davvero ad immaginare né perchè sia interessante per loro né per quanti anni potrebbero finire in prigione.

Poi vi è un altro stereotipo: che il cybercrime paghi, e che i loro autori non vengano mai catturati. Romanticismo! Ok, è vero che molti anni fa in molte nazioni i crimini informatici non fossero spesso adeguatamente perseguiti; adesso però la situazione è mutata: i tutori della legge dispongono attualmente sia dell’esperienza sia delle conoscenze necessarie, hanno compiuto passi da gigante negli studi sui crimini informatici (una sorta di cyber CSI) ed hanno stretto buoni rapporti di lavoro con i professionisti (del settore), mettendosi così in condizione di risolvere un cybercrime dietro l’altro.

Siamo sempre disposti ad aiutare le forze dell’ordine nazionali ed internazionali quando ce lo richiedono. Sono certo che lo sviluppo di tale collaborazione sia fondamentale per il successo nella lotta contro il cybercrime, perché le compagnie che si occupano di sicurezza informatica sono quelle che possiedono le competenze necessarie.

Ora, lasciate che vi esponga un esempio di come funziona in Russia…

SOPA – Che furbacchioni!

“Perché abbiamo deciso di ritirarci dalla Business Software Alliance (BSA)”

Ciao a tutti!

Recentemente la blogosfera è sempre più preoccupata a causa della nuova legge anti-pirateria – Stop Online Piract Act o SOPA. Le discussioni in merito all’argomento sono, per dirla con un eufemismo, abbastanza sincere, con commenti del tipo “Questi idioti hanno preso di mira il tuo Internet” (ulteriori informazioni correlate con il termine SOPA). Anche le aziende che si occupano di sicurezza IT, come Kaspersky Lab, sono interessate per ovvie ragioni a questo tema d’attualità.

Che cos’è SOPA?

E’ sviluppo e supporto di qualcosa che allo stato attuale è molto rilevante – la tutela della proprietà intellettuale. Signore e signori, si tratta di qualcosa davvero importante! “Non rubare!”, come dice la Bibbia! Un autore – o, più volte, una squadra – passa notti insonni per scrivere un libro, per comporre musica, per girare un film, per creare e testare dei pacchetti software. Merita tutto ciò una ricompensa economica? Si o no? Pensa prima di rispondere, qualcuno potrebbe interrogarsi allo stesso modo in merito alla tua professione.. dunque?

I team e gli autori creativi dovrebbero essere celebrati, protetti ed incoraggiati a realizzare ancora più capolavori. Per questo motivo i legislatori statunitensi hanno chiarito che SOPA rappresenterà per loro una priorità ed anche molti gruppi di interesse di natura speciale (come BSA) hanno espresso il loro appoggio al disegno di legge. Tale disegno può essere riassunto come segue: Continua a leggere:SOPA – Che furbacchioni!

Foto di Flickr

Instagram