Altai-2016: Heli-Belucha e Acqua-Katun

Non era mai successo prima, ma ecco che sta succedendo di nuovo.

Chi avrebbe rinunciato all’opportunità di volare in elicottero su cime appuntite e profondi burroni? Senza parlare del fatto di volare per la prima volta su Belucha, oltre all’opportunità di portare tutta la vostra attrezzatura da rafting fino alla sorgente del fiume Katun!

Ma perché usare le parole? Questo è un posto da guardare, non da leggere…

Il viaggio è iniziato con una piacevole sorpresa: l’elicottero è arrivato puntuale! La mia esperienza in Kamchatka, con il clima instabile e, di conseguenza, gli elicotteri che  non sono mai in orario, mi ha fatto credere che “elicotteri = attesa”: a volte si tratta di un’attesa di 24 ore, se siete fortunati; altre volte ancora di più, se non lo siete. Sono stato spesso abbastanza fortunato. Ma poi, (boom!) che sorpresa! Gli elicotteri sono puntuali!

Affrettandoci per caricare le nostre cose…

“Hey, capo, portami con te!”

Avete caricato tutto?

helicopter-russia-altay-13

Andiamo!

Per qualcuno è stato pure il primo viaggio in elicottero…

helicopter-russia-altay-17

Altri hanno fotografato tutto, come d’abitudine.

helicopter-russia-altay-18

Ed eccoci qui, stiamo volando, vedendo tutto quello che ci circonda. “Completamente selvaggio” è forse il termine più esauriente che mi viene in mente per tutto questo!

Nel frattempo in cabina…

Volando sulla cresta della montagna…

Scendendo…

La sorgente del fiume Katun.

Scarico veloce…o, meglio, atterraggio veloce.

Siamo a terra, l’elicottero sta tornando a casa!

Mi chiedo perché queste persone siano così felici…

helicopter-russia-altay-53-1

Ah! Sono sempre felici di lavorare all’aperto, in mezzo al nulla, in buona compagnia!

Ed ecco lì Katun, non è il gran fiume che mi immaginavo…

Si può contemplare visivamente…

…o no!

helicopter-russia-altay-62-2

Provando i gommoni, fino all’altra sponda per poi ritornare…con una canna da lancio (!)

// dicono, “andiamo al fiume a pescare un po’ di pesce”, e poi aggiungono “ci sono tanti pesci, ma li abbiamo lasciati andar via”.

E poi ho provato l’acqua senza nessuna imbarcazione.

Dopodiché, quel posto è diventato famoso per scattare foto.

Ma a quell’ora era già sera, i “pescatori” erano ritornati  e abbiamo cenato vicino al fuoco. Il giorno successivo, è iniziata una luuuuuuunga avventura di rafting di un totale di 415 chilometri!…

LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento
  • RT @Securelist: From installing malware on the system partition to embedding malware in 'undeletable' system apps - here's a look at some o…
    20 ore fa