Le bianche scogliere di Dover

Quella scorsa è stata una settimana ricca di impegni di lavoro, prima Londra e poi, come sempre, un po’ di “turismo express”.

Abbiamo affittato un’auto e abbiamo guidato fino alle Bianche scogliere di Dover, la parte che dà al Canale della Manica. È da tempo che sognavo di visitare la costa sud dell’Inghilterra, il luogo in cui d’Artagnan è sbarcato… È proprio qui che cercava i diamanti della Regina, non è vero? (Bisognerebbe rileggere il libro…) Lo stesso successe a Guglielmo primo d’Inghilterra e alla sua truppa…

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

Vale la pena visitare queste scogliere, magari, se potete, in un periodo dell’anno migliore. A gennaio le temperature sono bassissime. E che vento! Secondo me, qui, il vento è sempre forte in qualsiasi periodo dell’anno; si tratta di uno spazio completamente aperto ed esposto alle correnti. Non riesco a capire come le pecore possano riuscire a reggersi in piedi. Si deve trattare di un pascolo 100% British! 🙂

White Cliffs of Dover in January

L’unica cosa bella di venire qui in pieno inverno è la calma e la tranquillità perché non ci sono turisti e si possono scattare foto senza prendere qualche sconosciuto. Assicuratevi di non venire con i vostri abiti migliori, piove spesso e il terreno può diventare fangoso.

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

Alla fine, è saltata fuori una mini-serie improvvisata di visite alle scogliere dell’Europa dell’Ovest, dal Portogallo all’Irlanda. Però, per completare la serie in modo appropriato, bisogna aggiungere una visita al Canale della Manica e alle scogliere della Normandia… ma non è Atlantico, beh… neanche Dover lo è… Okey okey, lasciamo perdere e torniamo agli scogli 🙂

A mio modesto parere, le Bianche scogliere di Dover non sono spettacolari come altre che abbiamo visto, non sono così imponenti e impressionanti dopo tutto. Ma c’è una cosa per cui si distinguono: sono bianche!

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

Anche il mio compagno di viaggi, A. Sh. , ha scattato qualche foto:

White Cliffs of Dover in January

“Tipico gennaio inglese”, ha osservato. “Quell’austero cielo grigio… in estate potrebbe anche farsi spacciare per un posto mediterraneo, ma di certo non lo è…” 🙂

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

White Cliffs of Dover in January

Dunque, se vi trovate nel sud dell’Inghilterra ed avete un giorno libero, cercate di visitare le bianche scogliere di Dover.

Le bianche scogliere di Dover con @e_kasperskyTweet

Ma tenete presente che raggiungere le scogliere non sarà facile.

Il posto non è lontano, circa 70 miglia (più o meno 110 chilometri) dal nostro hotel di Londra in Baker Street, ma ci vuole un sacco di tempo. Prima di tutto bisogna considerare il trambusto e il traffico della città, i semafori senza fine, la congestione nelle vie più strette. Poi il nostro navigatore ci ha portato per delle vie secondarie, evitando le strade principali. Di conseguenza il nostro viaggio è durato 3 ore (!!), con una velocità di circa 37 km/h.

Al ritorno ci è andata meglio; abbiamo preso l’autostrada e abbiamo raggiunto la periferia della capitale in solo un’ora. Ma per raggiungere la nostra “dolce dimora”, una volta entrati nel cuore della città, ci abbiamo messo un’altra ora e mezzo per via del traffico. Quindi, beh… viaggiare nella zona sud dell’Inghilterra ha le sue… tempistiche. Forse sarebbe stato meglio prendere un treno fino a Brigton e poi, da lì, affittare un’auto per una mezza giornata.

Un altro ostacolo inaspettato è stato beccare una…. inondazione!!

La pioggia lasciò dietro di sé dei laghi. A giudicare dal numero di cartelli stradali che abbiamo visto ai bordi della strada, credo che le inondazioni sono molto comuni. Mi chiedo se tutto questo è dovuto al surriscaldamento globale o mi devo rassegnare al peggio: ovvero… è solo il pessimo clima britannico. Che dite voi? 🙂 Devo dire che ho seriamente riflettuto su questa cosa. Ho anche osservato che le strade non hanno i fossati ai due lati della strada (come per esempio in Russia). Se nevica forte, qua succede il finimondo.

White Cliffs of Dover in January

Ad ogni modo, il traffico a Londra sembra peggiorato. Che sia perché il prezzo della benzina è diminuito e perciò si usa di più l’auto rispetto alla metro? Se c’è qualche londinese di adozione tra di voi, lasci un messaggio per favore 🙂

Questo è tutto per oggi. Tutte le foto sono qui. Bye-bye 🙂

 

LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento