Non andate di fretta a Chek Lap Kok

Dal momento che viaggio in lungo e in largo per il mondo, ho toccato le destinazioni più diverse e, di conseguenza, sono stato in tantissimi aeroporti.   Ho pensato che forse dovrei fare una sorta di elenco degli aeroporti migliori del mondo. O, di contro, potrei fare la lista opposta, ovvero degli aeroporti peggiori!

Sì, il “vecchio” terminal di Sheremetevo (F) sarebbe sicuramente il primo della lista tra i peggiori! Ma oggi voglio parlarvi di aeroporti che mi hanno colpito positivamente. Di recente sono stato in quello che è il mio preferito in assoluto: l’Aeroporto Internazionale di Hong Kong, noto anche come Chek Lap Kok.

Hong Kong airport

Cos’ha di speciale, vi chiederete voi.  Ebbene, si tratta di un aeroporto di grandi dimensioni e dall’ottima organizzazione: è comodo e spazioso e praticamente non si fa la fila da nessuna parte. Uno scalo internazionale davvero comodo e l’offerta gastronomica è eccellente. C’è un viavai di passeggeri e aerei commerciali a dir poco impressionante, che viene gestito con la massima efficienza. L’altro aspetto positivo è che non c’è praticamente traffico nel percorso tra la città e l’aeroporto (inimmaginabile a Mosca) e i collegamenti con i mezzi pubblici quali autobus e treni sono veloci e comodi. Se avete intenzione di andare a Macao, c’è un traghetto che parte direttamente dall’aeroporto. Comodo per i giocatori d’azzardo…

Hong Kong airport

Hong Kong airport

Hong Kong airport

Hong Kong airport

Hong Kong airport

Comunque qualche imprevisto può sempre capitare, anche in un aeroporto organizzato come questo! Una volta è successo che il nostro volo sarebbe atterrato con un forte ritardo e successivamente avremmo dovuto prendere un altro volo. Avevamo solo 15 minuti per raggiungere il gate per il secondo volo  (diretto a Tokyo). Non so come, ma ce l’abbiamo fatta. Purtroppo non i nostri bagagli, che sono arrivati il giorno successivo.

Se fate rotta nel sud-est asiatico, mi consiglio vivamente di fare scalo a Hong Kong. Non ve ne pentirete. Mentre siete lì, fate un giretto veloce per la città, si dice che qui si possono trovare gli articoli di elettronica ai prezzi più bassi in assoluto.

A una cosa dovete prestare attenzione. Di solito, anche se non sempre, sulla carta d’imbarco viene indicato l’orario di apertura del gate, invece ad Hong Kong indicano l’ora di chiusura. Mi raccomando, fate attenzione a questo dettaglio! Una volta ho fatto una corsa bestiale per arrivare lì: il gate era già chiuso, mentre io pensavo avesse appena aperto! E non si tratta di una breve passeggiata, le distanze sono da maratona! Io vi ho avvisato!

Hong Kong airport - watch the boarding time!

 

LEGGI I COMMENTI 0
Scrivi un commento
  • folks from the Fan *K*lub gave me a clue about Naypyidaw, the new capital city of Myanmar that was built from scratch
    24 minuti fa