Risultati dalla ricerca di:: viaggi

GROENLANDIA, PARTE 5: DURANTE IL MIO VIAGGIO A ILULISSAT SONO STATO NELLA CABINA DI PILOTAGGIO

Oggi nel nostro tour in Groenlandia: il paese di Ilulissat, a 550 km al nord di Nuuk e a 200 km dentro il circolo polare artico. Sì, questo vuol dire che a luglio il sole non tramonta, cosa che abbiamo verificato (positivamente) noi stessi.

Tra Nuuk e Ilulissat non ci sono strade, quindi abbiamo dovuto prendere uno di questi piccoli aerei rossi per arrivare in paese. È stato bello perché il panorama che si vede dai finestrini è spettacolare (se riesci a sederti accanto al finestrino): i posti non sono assegnati quindi bisogna essere i primi della fila. Ma può essere difficile perché annunciano il numero delle porte d’imbarco in danese e poi in groenlandese (un altro esempio della spensieratezza groenlandese che, in questo caso, non mi è piaciuta).

Abbiamo fatto un breve scalo a Kangerlussuaq. E lì sono stato fortunato: mi hanno permesso di stare in cabina per tutto il tragitto fino a Ilulissat (mi sono seduto al terzo posto, dietro ai piloti). 😀

Continua a leggere:GROENLANDIA, PARTE 5: DURANTE IL MIO VIAGGIO A ILULISSAT SONO STATO NELLA CABINA DI PILOTAGGIO

Viaggio in Grecia: Atene

Prossima fermata del mio viaggio in Grecia: Atene. Ho approfittato di un giorno libero tra un incontro d’affari e l’altro per dare una rapida occhiata alla città.

Sebbene negli anni sia stato praticamente in tutta Europa, per una qualche bizzarra ragione non avevo mai visitato il centro storico di Atene. Ciò è particolarmente strano perché io vado pazzo per le antichità storiche. E come tutti sappiamo, Atene ne possiede in quantità.

A mio parere, c’è qualcosa di infinitamente affascinante nel fatto che questi templi, case (o meglio, le loro rovine), ponti di pietra e immensi “mattoni” che compongono gli edifici… siano stati tutti creati migliaia di anni fa da persone come noi. Ok, senza gli smartphone e i reality, ma sicuramente con quegli eterni tratti umani come avere problemi, passare attraverso la gioia, il dolore, la vita e la morte. È qui che camminavano, amavano, odiavano, invidiavano, si emozionavano, costruivano, distruggevano. Migliaia di anni fa. Qui ad Atene, in luoghi come l’Acropoli e il Partenone.

Continua a leggere:Viaggio in Grecia: Atene

Un lungo viaggio attraverso le Alpi

Sarebbe stato un vero peccato trovarsi sulle Alpi, patria dello sci alpino italiano, e non mettere un paio di sci e provare personalmente le piste nella valle circostante. È passato un bel pezzo dall’ultima volta che li ho indossati… nel lontano 2012! Avevo l’abitudine di trascorrere sulle Alpi una o due settimane ogni inverno. Oggi, con i troppi impegni di lavoro che non possono essere trascurati, non ho proprio avuto la possibilità di concedermi una vera pausa sciistica finché le mie gambe non hanno cominciato a collassare sotto di me e le mie mani hanno cominciato a tremare. Comunque, stavolta ho avuto fortuna: tre giorni e mezzo di piste per godermi i paesaggi alpini! Le Alpi sono davvero favolose in inverno! // Probabilmente sono così belle anche in estate, ma non le ho mai viste in quel periodo dell’anno 🙂

livigno-italy-ski-1

A rare ski experience out of the business hours // Немного укатайки между делами

A photo posted by Eugene Kaspersky (@e_kaspersky) on


Continua a leggere:Un lungo viaggio attraverso le Alpi

Un viaggio attraverso i sapori (parte I): la Kamchatka

Qualche tempo fa mi hanno chiesto cosa metto di solito in valigia durante i miei frequenti viaggi attorno al pianeta, una specie di lista di cose che bisogna assolutamente portare con sé. Ho pensato, “certo… ne posso fare una” (ne ho viste tante su Internet). La mia sarà una lista hi-tech, ma sicuramente semplice.

Iniziamo con alcune considerazioni generali:

Punto uno: quanto più viaggiate, tanto più leggera deve essere la valigia o la borsa. È assolutamente logico se ci pensate. Solo un viaggiatore esperto sa come preparare bene la borsa, come collocare bene le cose, decidere cosa portare con sé e cosa no, e cosa non si ha bisogno in base al luogo in cui si va. Un viaggiatore con esperienza, inoltre, sa che qualche chilo in più fa la differenza quando si ha intenzione di fare lunghe camminate – anche quelle per raggiungere il gate nei grandi aeroporti, ve lo assicuro 😉

Punto due: attenzione anche a quanti apparecchi tecnologici portate. Il mio kit hi-tech si limita a una macchina fotografica Sony RX-100, un portatile compatto Lenovo X1 e degli auricolari comodi Bose QuietComfort 3, niente di strabiliante, oggetti comodi e resistenti. Nessuna macchina fotografica con obiettivi giganti, né smartphone sfarzosi o videocamere, né cavalletti, elicotteri telecomandati o quant’altro…

(Ehm… sì, questa è la mia lista. Già fatto. Non ci è voluto tanto vero?)

Terzo: sono sicuro che non volete sapere quali magliette o jeans porto con me, o lo stato dei miei calzini.

Tranquilli, vi voglio parlare di qualcos’altro. Mentre ragionavo su tutto questo, mi è venuta in mente una cosa…

… perché non inaugurare una “nuova rubrica”: “viaggio attraverso i sapori”, una mini-guida gastronomica alle specialità provenienti dai diversi angoli del pianeta che visitato!

Vi propongo dunque una recente tavola imbandita, foto scattata nel capoluogo della Kamchatka, a Petropavlovsk-Kamčatskij, poco prima del nostro viaggio attraverso le isole Curili

Ma andiamo al dunque…

Continua a leggere:Un viaggio attraverso i sapori (parte I): la Kamchatka

Gran bel viaggio in Nepal

Quanti sono i fusi orari nel mondo?

La risposta istintiva (oltre che logica) sarebbe 24, quante sono le ore della giornata. Ma non è così! Ebbene sì, sono un po’ di più di 24… In realtà abbiamo ben 39 fusi orari! In molti paesi l’ora locale si discosta dal proprio “fuso orario geografico” (i fusi sono effettivamente 24) di una mezz’ora (come in India, Iran e altri) o addirittura di 45 minuti, come accade in Nepal, dove la differenza oraria da Londra è di +4 ore e 45 minuti! Queste variazioni portano ai 39 fusi orari (e non 24) di cui abbiamo parlato.

La settimana scorsa mi trovavo a Katmandu, la capitale del Nepal!

Continua a leggere:Gran bel viaggio in Nepal

Machu Picchu: Muchas Pictures, un diario/viaggio fotografico online

Hola, a todos!

Un paio di anni fa io e un piccolo gruppo di avventurieri abbiamo deciso di fare un lungo viaggio in Perù per visitare la città perduta degli Inca: Machu Picchu. Durante il viaggio, abbiamo scattato una grande quantità di foto e preso molti appunti sulla nostra meravigliosa esperienza.

Il risultato? Muchas Pictures – An Unforgettable Trip to the City of Incas, un libro che sarà pubblicato presto (al momento disponibile online in inglese in formato PDF) pieno zeppo di foto del nostro viaggio accompagnate dai miei commenti.

Continua a leggere:Machu Picchu: Muchas Pictures, un diario/viaggio fotografico online

Le mie ultime 2 settimane di viaggio: hotel, voli e storie curiose…

Privyet a tutti – da Mosca!

Gli ultimi 15 giorni sono stati un non-stop in giro per il mondo. Ma ora sono tornata nella soleggiata Mosca dove ho finalmente trovato un po’ respiro… il che mi ha permesso di trovare un po’ di tempo per appoggiare i miei polpastrelli sulla tastiera e preparare un piccolo resoconto delle ultime due settimane

In totale, sono stato in 6 città: Washington D.C., Londra, Monaco, Tel Aviv, Gerusalemme e Barcellona. Sei hotel e sei voli. Tre conferenze, sette presentazioni, dozzine di interviste e incontri molto interessanti.

L’ultimo evento è stato il nostro European Partner Conference di Barcellona, tenutosi presso il lussuoso Hotel W, sulla riva del mare (devo ammetterlo, sono venuto molte volte a Barcellona ma non avevo mai visitato le sue spiagge). Siamo riusciti a farci un bagno nel mare e a rilassarci sulla spiaggia solo dopo il meeting – non ci siamo fermati per tutto il giorno. Di notte la spiaggia era piena di turisti e l’atmosfera era effervescente. Consiglio: se venite a Barcellona, non perdetevi la spiaggia.

Barcellona spiaggeParty city + party beach = Barcellona

In viaggio verso Sydney

Eccoci qui nella bella e soleggiata Australia, felice come una pasqua. Di recente siamo stati nella costa est, in quella frangia verde tra l’Oceano Pacifico e il deserto australiano. Abbiamo visitato Brisbane, Sydney e Melbourne, le città principali – da nord a sud. Da Brisbane a Sydney ci sono circa 1000 km. Perciò, se vi trovate nella terra dei canguri e avete un paio di giorni liberi, vi consiglio caldamente di affittare un’auto, possibilmente una jeep, e di percorrere la distanza su quattro ruote.

Costa australiana Continua a leggere:In viaggio verso Sydney