Risultati dalla ricerca di:: Brasilia

I biker brasiliani attraversano la Siberia

A fine luglio, ero già psicologicamente in vacanza sul monte Altai. Faceva caldo, c’era la tipica quiete stagionale e una sensazione generale di ozio e di vacanze estive. Ad ogni modo, una mattina ho trovato un messaggio dei nostri partner brasiliani nella mia casella di posta, ed era completamente fuori sincrono con quel calmo ritmo di vita. Inizialmente, ho anche pensato che qualcosa stesse andando storto: forse i nostri partner brasiliani avevano preso troppo sole, proprio alla vigilia dei Giochi Olimpici? 😉 Poi ho letto una seconda volta la loro lettera, ho fatto qualche ricerca su Google e… sono rimasto a bocca aperta.

I fatti. Due brasiliani che non conoscono una singola parola di russo hanno deciso di visitare la Russia per la prima volta nella vita. In 21 giorni hanno percorso 10.000 chilometri in motocicletta da San Pietrosburgo a Vladivostok.

Nel messaggio si diceva che i coraggiosi biker erano appena tornati a Mosca da Vladivostok e che avrebbero trascorso un altro paio di giorni a Mosca prima di tornare a casa. Il messaggio era chiaro e non ho potuto rinunciare all’opportunità di incontrare i due eroi per stringere loro la mano e chiedergli qualcosa sulla loro avventura.

Ho incontrato Rodrigo Dessaune, un imprenditore IT per professione, un romantico senza speranze e un biker che percorre lunghe distanze.

Image00001

È diventato qualcosa di più di un semplice incontro; è stata una lunga intervista in cui ho posto tante domande sulle avventure dei brasiliani in Siberia. Potete leggerla qui sotto (è una storia davvero affascinante!)

Continua a leggere:I biker brasiliani attraversano la Siberia

Brasilia: una capitale senza traffico

Olá a tutti!

Come immaginerete dal titolo, vi scrivo dalla capitale del Brasile, paese che sta sperimentando un grande boom economico. Brasilia è una città con 2,6 milioni di abitanti, ma senza problemi di traffico stradale, il che è certamente poco comune dato che è la capitale. Comunque sia, siamo qui. Oggi aggiungo una capitale in più alla lista delle capitali visitate. Brasilia: la capitale del calcio, della cachaça, della samba e del carnevale…

Brasilia!Non mi credevate?

Continua a leggere:Brasilia: una capitale senza traffico

Nuotando per il mondo – Parte 1

Gli ultimi sport acquatici estremi nella (sorprendentemente) soleggiata Groenlandia mi hanno fatto pensare. Forse potrei provare a ricordare le mie nuotate più inusuali, interessanti e divertenti che ho fatto nel mondo (una “Top List dei posti migliori in cui nuotare”). Nuotare, o semplicemente bagnarmi, o immergere il corpo nell’acqua, oltre alla vasca da bagno di un hotel, l’ho fatto tante volte, nei posti più strani e meravigliosi…

Farsi un bagno: è una tematica interessante (specialmente adesso durante la stagione estiva di R&R,   i viaggi in spiaggia e le attività acquatiche che ci sono qui). Forse qualcuno di voi adesso vive nei pressi di qualche piscina, lago, mare o oceano e può correre il rischio di perdersi il meglio (come affermato da Yours Truly). Quindi, senza ulteriori preamboli, diamo il via a queste attività acquatiche.

Bene, il piano è questo: parlerò solo del nuoto in corpi idrici naturali. Non verrano incluse piscine giganti, acqua park, spa e così via. Qui parliamo esclusivamente delle esperienze di nuoto più inusuali e naturali. Parleremo di ogni parte del mondo, da sinistra a destra, dall’alto al basso: America, Europa, Africa, Asia e Australasia. Non parlerò dell’Antartide dal momento che non ho avuto la possibilità di farmi un bagno lì, se riuscite a credermi :).

Ah, a proposito: se qualcuno dovesse trovare delle lacune nella mia lista delle nuotate obbligatorie da fare nei corpi idrici naturali, me lo scriva senza problemi nei commenti. Ne sarei grato…

Ok, iniziamo. America del Nord…

Sono stato in Alaska, ma, così come in Antartide, avevo altre cose in mente oltre al nuoto. Per questo, passerò direttamente alla Groenlandia, che tecnicamente si trova nell’America del Nord…

Continua a leggere:Nuotando per il mondo – Parte 1

Top 100, la serie: America del Sud

Continuiamo a spostarci lentamente lungo la superficie del globo grazie alla Top 100; è la volta dell’America del Sud, vediamo cosa ci propone.

Ne abbiamo di meraviglie…

  1. Salto Angel, Venezuela

Le cascate più alte del mondo, quasi un chilometro di acque che cadono in libertà. Non ci sono ancora stato ma ho letto racconti dettagliati e visto foto incredibili.

Fonte

wiki_IT gmaps google flickr

Continua a leggere:Top 100, la serie: America del Sud

Nuovo ufficio in Corea, déjà vu ad Hainan & pesce

Ciao a tutti!

Un altro dei nostri periodi di vagabondaggio in giro per il mondo è giunto al termine – finalmente. Siamo siati in viaggio per circa 2 mesi, visitando in totale 8 paesi. Ecco quale è stata la nostra “rotta”: Repubblica dominicanaBrasileCile (Patagonia) – Arabia Saudita – Italia – Germania – Corea – Cina.

La seconda metà del viaggio si è rivelata davvero dura: un non-stop di incontri e impegni che contrastavano con i ritmi a cui in genere siamo abituati. Meeting, discorsi e spostamenti senza fine da A, a B, a C… quasi senza pause, tranne qualche giretto dopo la lunga giornata. E così per due settimane. Non ce la facevo più, davvero. Normalmente sopporto bene lo stress ma dopo un po’ tutto mi appariva poco interessante o irritante o entrambe le cose. Aggiungiamo un po’di jetlag, che da disturbo temporaneo si è trasformato in un problema cronico… in poche parole avevo ASSOLUTAMENTE bisogno di una pausa. Per fortuna, ho trovato un po’ di respiro a Hainan, la meravigliosa isola cinese a 30 chilometri dalla costa. Qui sono rimasto una settimana. Ne avevo proprio bisogno e mi sono proprio rilassato.

Hainan, Sanya

Continua a leggere:Nuovo ufficio in Corea, déjà vu ad Hainan & pesce

Patagonia: Pata-utopia

Jules Verne, racconti di avventura, I figli del capitano Grant, Paganel e la Patagonia

Sono ricordi indelebili della mia infanzia che riaffiorano nella mia memoria. Evocavo sempre qualche immagine di una di queste terre lontane e misteriose, scorci esotici e inusuali… ma sempre bellissimi.

Tuttavia, ora scopro che queste immagini erano molto più reali e precise di quanto credessi. Quarant’anni dopo mi ritrovo in Patagonia per una escursione, e se mi fosse concesso di descrivere questo luogo con una sola parola, non sarebbe difficile sceglierla: bellissimo.

Siamo atterrati qui dopo che la nostra visita a Brasilia ci ha concesso 3 giorni di pausa. E dato che la visita alla capitale è stata un non-stop di brainstorming ed esercizi di oratoria, avevamo davvero bisogno di una serio tuffo nella natura e di un po’ di aria fresca di montagna.

Certamente, data l’estensione del suo territorio, l’intera Patagonia non può essere visitata in pochi giorni. Tuttavia, abbiamo cercato di visitare uno dei suoi gioielli: il Parco nazionale Torres del Paine.

Torres del Paine National Park Continua a leggere:Patagonia: Pata-utopia

Canberra, una capitale insolita

Per me, Canberra è la capitale più inusuale al mondo.

Pensando a una capitale, di solito mi immagino una vecchia grande città (a parte Washington, Brasilia e altre piccole eccezioni alla regola), con un centro storico importante, un bel palazzo del comune, monumenti come il palazzo reale, grandi piazze, statue di uomini a cavallo, invasione di piccioni, sanpietrini… e soprattutto una miriade di turisti con la propria fotocamera come arma d’ordinanza. E poi grandi stazioni ferroviarie, traffico….

Canberra non è niente di tutto questo. Si tratta di una cittadina di circa 370 mila abitanti, molto graziosa, piena di verde, dove al posto di una grande piazza centrale c’è un lago. Una città piuttosto giovane, tra l’altro, fondata circa cento anni fa. E non c’è traffico! Niente! Mai! Per andare dal Parlamento a qualsiasi ministero ci vogliono solo cinque o dieci minuti in macchina. Il problema di trovare parcheggio di certo non c’è. Così come non c’è molta gente in giro, neanche le forze dell’ordine si vedono così tanto per le strade del centro (nella zona universitaria c’è un po’ più di vita con pub e bar, ma neanche tanto). Su di noi un sole splendente e cocente.

canberra_australia_1Ora di punta

Continua a leggere:Canberra, una capitale insolita